Questo articolo è stato letto 1 volte

Reti Amiche: protocollo d’intesa tra il Ministro Brunetta e il Presidente di Equitalia Befera

Il Ministro per la pubblica amministrazione e l’innovazione Renato Brunetta e il Presidente di Equitalia Attilio Befera hanno firmato il 20 luglio scorso a Palazzo Vidoni un Protocollo d’intesa su “Reti Amiche” per ampliare l’accessibilità ai servizi della pubblica amministrazione a favore dei cittadini.
Attraverso l’accordo, Equitalia si impegna a supportare l’attuazione degli obiettivi previsti nel Piano E-Gov2012 con la messa in sicurezza e lo sviluppo dei metodi di transazione dei pagamenti del circuito “Reti Amiche” – in accordo con l’Autorità vigilante preposta – adottando standard tecnologici in grado di integrare le pubbliche amministrazioni con i soggetti creditori coinvolti: Agenzie delle entrate, INPS, Enti locali. A garantire maggiore velocità e sicurezza nella transazione provvederanno il codice a barre inserito sul bollettino e lo scontrino rilasciato a garanzia di avvenuto pagamento.
Gli interventi d’intesa saranno concordati attraverso la stipula di singoli contratti attuativi tra le amministrazioni (comprese scuole, università, ordini professionali) e i privati interessati all’accessibilità e alla fornitura di servizi di pagamento. Il Dipartimento per la digitalizzazione e l’innovazione tecnologica si è impegnato a favorire la diffusione degli accordi anche presso le regioni e gli enti locali.
Presente su tutto il territorio della Penisola con 17 società partecipate, Equitalia è la società per azioni a totale capitale pubblico (51% Agenzie delle Entrate, 49% INPS) incaricata della riscossione nazionale dei tributi. Il suo fine è contribuire a realizzare una maggiore equità fiscale dando impulso all’efficacia della riscossione attraverso la riduzione dei costi a carico dello Stato e il miglioramento del rapporto con il contribuente. Ogni anno invia oltre 40 milioni di documenti, per un ammontare di oltre 7,7 miliardi di euro riscossi (dati 2009).
Grazie agli accordi siglati con Coop, Poste Italiane, Tabaccai, Intesa-Sanpaolo, Unicredit e Lottomatica, ad oggi gli sportelli di “Reti Amiche” attivi sul territorio nazionale sono oltre 60mila. Con l’estensione della rete sui principali e innovativi canali di trasmissione (telefonia, web, posta elettronica, grande distribuzione) si superano i 35 milioni di utenti potenzialmente raggiunti. Inoltre, con “Reti Amiche on the job” ulteriori 150 mila dipendenti possono inoltre usufruire dei servizi della p.a. direttamente sul luogo del lavoro. Con “Reti Amiche” è in corso una vera rivoluzione: le sinergie tra network aziendali privati, associazioni e catene di distribuzione con la p.a. semplificano e moltiplicano le possibilità di accesso dei cittadini e delle imprese ai servizi pubblici. Tutto questo per garantire al cittadino-cliente una maggiore efficienza a costi e tempi sempre minori.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>