Questo articolo è stato letto 0 volte

Previdenza, fondi per gli enti locali e i dipendenti statali

«Dopo il Fondo Espero per il personale della Scuola, tra breve entreranno in funzione due nuovi Fondi pensione pubblici che riguarderanno altri 1.625.000 potenziali iscritti». Lo ha annunciato ieri il Presidente dell’Istituto Inpdap, Paolo Crescimbeni, durante l’incontro, al quale ha partecipato anche il Direttore Generale dell’ Istituto Massimo Pianese, che si e’ svolto presso la sede della Direzione Generale dell’ Inpdap, con i rappresentanti dei Ministeri: Lavoro, Segretario Generale Francesco Verbaro, Pubblica Amministrazione ed, inoltre, Anci, Conferenza delle Regioni, Confservizi, Unioncamere e Upi, per l’avvio di un piano di informazione e sensibilizzazione del personale della pubblica amministrazione in materia di previdenza pubblica e complementare. «Si tratta del Fondo Sirio – ha evidenziato il Presidente – rivolto ai dipendenti dello Stato, degli Enti pubblici non economici e delle Agenzie fiscali per un complesso di 300.000 unità – e del Fondo Perseo per il personale della Sanità e degli Enti locali, riguardante 1.325.000 potenziali iscritti. A maggior ragione – ha sottolineato Crescimbeni – occorre che gli iscritti conoscano la propria posizione assicurativa, puntualmente aggiornata ed e’ per questo che Inpdap ha realizzato un progetto, per consentire un colloquio automatizzato con i propri iscritti, i quali possono cosi’ consultare direttamente dagli archivi di gestione i propri dati assicurativi ed inserire a sistema eventuali variazioni anagrafiche o retributive». Per la FP-Cisl ”dopo la riforma previdenziale – sostiene il segretario generale, Giovani Faverin – la previdenza complementare rappresenta una grande opportunità per i lavoratori pubblici. Opportunità sulla quale la Cisl ha sempre puntato e che vuole finalmente veder decollare”.

Continua a leggere su: Italia Oggi

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>