Questo articolo è stato letto 0 volte

Previdenza complementare: nota del Dipartimento della funzione pubblica

Il Dipartimento della Funzione Pubblica ha inviato una nota alle Amministrazioni pubbliche allo scopo di accrescere la conoscenza sulle opportunità offerte dai fondi di previdenza complementare per i pubblici dipendenti. L’occasione della nota è stata offerta dalla fusione dei Fondi pensione Perseo e Sirio, che dal 1° ottobre 2014 si sono uniti in un nuovo fondo più grande e con un più ampio bacino di potenziali aderenti  (www.fondoperseosirio.it). Il Dipartimento della Funzione Pubblica ha evidenziato nella nota l’importanza di pianificare il futuro previdenziale e i concreti incentivi economici di cui possono beneficiare i lavoratori aderendo ai fondi: versamento di un contributo del datore di lavoro pari all’1% della retribuzione utile per il calcolo del TFR e, per il personale già in servizio al 31 dicembre 2000, un ulteriore 1,5% sulla retribuzione utile per il calcolo del TFS.

Il Dipartimento della Funzione Pubblica ha sottolineato l’esigenza che le amministrazioni forniscano una corretta e completa informazione al proprio personale. A tal fine, viene rivolto loro l’invito ad indicare all’interno degli uffici un referente per la previdenza complementare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *