Questo articolo è stato letto 0 volte

Premio Egov 2015, ci facciamo in quattro: roadshow a tre tappe più finalissima!

giugno – Bologna 24 settembre) per scoprire i migliori progetti di innovazione pubblica territorio per territorio, e poi una super tappa finale, una sorta di ‘Master’ dove tutti i ‘vincitori di tappa’ si giocheranno la possibilità di essere insigniti del Premio come miglior progetto di innovazione pubblica italiano del 2015.

Il Premio Egov 2015 diventa un roadshow attraverso l’Italia che innova, ripercorrendo idealmente la voglia di migliorare la vita dei cittadini che è forte in tutto lo Stivale: l’obiettivo finale però è come sempre la‘buona contaminazione‘ che nasce dall’esperienza pubblica condivisa, messa in piazza e possibilmente replicata per far si che tutto il sistema ne tragga giovamento.

Innovazioni pubbliche, si diceva. Pubbliche come il soggetto che le promuove, pubbliche perché sono rivolte al miglioramento dei servizi collettivi e della Pubblica Amministrazione stessa: ecco perché nella convinzione che l’innovazione locale sia stimolo e strumento per l’attuazione dell’agenda digitale nazionale, quest’anno il Premio Egov incontra i territori nel vero senso della parola.

Il roadshow

PremioEgov2015_roadshow
  • Bari, 4 giugno 2015
  • Roma, 18 giugno 2015
  • Bologna, 24 settembre 2015
  • tappa finale a fine anno: luogo e data ancora da definire

Ad ogni tappa saranno selezionati i candidati vincitori ed una menzione speciale.

I progetti selezionati sono invitati alla tappa finale, dove verranno premiati: il vincitore finale per categoria; ilmiglior progetto di innovazione nella PA 2015

Il vincitore assoluto riceverà, oltre alla targa, unassegno 500 euro per acquistare prodotti editoriali Maggioli Editore (a scelta fra libri, riviste, convegni, servizi internet, banche dati, webinar, FAD, ecc).

Le PA centrali possono candidare il loro progetto dove desiderano, mentre alle PA locali(Comuni, Province, Regioni, Unioni di Comuni, ASL) si suggerisce – senza obbligo alcuno – dicandidare il progetto in base alla “zona di appartenenza”: la tappa di Bari per le regioni del Sud (Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia e Sicilia), Roma per quelle del Centro (Lazio, Marche, Toscana, Umbria e Sardegna), Bologna per quelle del Nord (Emilia-Romagna, Friuli-Venezia Giulia, Liguria, Lombardia, Piemonte, Trentino-Alto Adige, Valle d’Aosta e Veneto).

Le categorie

Come ogni edizione, il  Coordinamento scientifico del Premio Egov ha individuato le categorie entro le quali iscrivere il progetto:

  1. Servizi digitali per una cittadinanza sempre connessa (come rendere semplici, veloci e fruibili i servizi on-line
  2. Trasparenza, condivisione e partecipazione (la PA come casa di vetro)
  3. Infrastrutture per un territorio intelligente (banda larga, WiFi, sensoristica, dati e applicazioni smart)
  4. Cultura e competenze digitali (per la PA, i cittadini e le imprese)

IL BANDO UFFICIALE, IL FORM DI ISCRIZIONE DEL PREMIO EGOV 2015 E TUTTE LE INFORMAZIONI SONO DISPONIBILI QUI!

(Fonte: Pionero.it)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *