Questo articolo è stato letto 61 volte

Pensioni: Boeri, Ape positivo ma costoso per le famiglie

Fonte: IlSole24Ore

È sempre positivo quando si dà maggiore libertà di scelta alle persone ma il nuovo strumento è abbastanza costoso per le famiglie». Lo ha detto il presidente dell’Inps Tito Boeri a Genova commentando l’Anticipo pensionistico volontario (Ape). «È uno strumento neutro sul debito pensionistico, quindi sostenibile dalle casse dell’istituto – ribadisce Boeri -. È chiaro che lo strumento è abbastanza costoso per le famiglie e ha una struttura complessa».
L’Ape è uno strumento che consente di ricevere un assegno mensile, alternativo o complementare allo stipendio, prima della pensione. Mentre la versione sociale è a carico dello Stato e riservata alle persone in difficoltà, quella volontaria e aziendale comporta un costo per chi ne usufruisce. L’anticipo ha la durata minima di 6 mesi e massima di 43 mesi. L’importo mensile deve essere di almeno 150 euro, quello massimo oscilla fra il 75 e il 90% della pensione in base alla durata dell’anticipo. L’importo verrà rimborsato dall’interessato una volta raggiunta la pensione e nei primi venti anni del trattamento, in rate mensili….

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>