Questo articolo è stato letto 127 volte

Pagamenti pubblici: applicazione della direttiva sui servizi in materia 2015/2366/UE (PSD2)

Pagamenti pubblici

È disponibile la circolare del Ministero dell’Economia e delle Finanze (MEF, Ragioneria Generale dello Stato) datata 15 giugno 2018, n. 22, indirizzata alle pubbliche amministrazioni di cui all’art. 1, comma 2 del d.lgs. n. 165/2001 che si avvalgono di un servizio di tesoreria o di cassa affidato a una banca o a Poste italiane S.p.A., si pone l’obiettivo di individuare, nell’ambito dell’applicazione della PSD2 (servizio di pagamento del mercato interno), i principi che investono specificamente il mondo dei pagamenti pubblici, le peculiarità del servizio di tesoreria (o cassa), gli aspetti che possono incidere sul rapporto intercorrente tra la Pubblica Amministrazione e il suo tesoriere/cassiere, le soluzioni di carattere contabile per consentire la corretta applicazione dei principi della direttiva. Si tratta in sintesi della applicazione da parte delle amministrazioni pubbliche della direttiva sui servizi di pagamento 2015/2366/UE del Parlamento europeo e del Consiglio del 25 novembre 2015, recepita con il decreto legislativo 15 dicembre 2017, n. 218.

>> CONSULTA IL TESTO DELLA CIRCOLARE MEF 15 GIUGNO 2018, n. 22.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *