Questo articolo è stato letto 52 volte

P.A., arriva lo scadenziario web degli obblighi amministrativi per cittadini e imprese

Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale n. 298 del 20-12-2013entra in vigore il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, adottato su proposta del Ministro per la p.a. e la semplificazione Gianpiero D’Alia, che spiega le modalità di pubblicazione dello scadenzario web dei nuovi obblighi amministrativi previsto dalla norma sulle “date uniche”.

La misura di semplificazione, introdotta con il Decreto del Fare, fissa in due soli giorni l’anno (1° luglio e 1° gennaio, salvo particolari esigenze di celerità amministrativa) l’entrata in vigore delle disposizione normative e regolamentari e degli atti amministrativi a carattere generale di amministrazioni statali, agenzie ed enti pubblici.

Entro 30 giorni dalla pubblicazione del DPCM in Gazzetta, su ogni sito internet istituzionale delle Pa, nella sezione “Amministrazione Trasparente”, dovrà essere creata un’area denominata “scadenzario dei nuovi obblighi amministrativi”, distinguendo quali riguardano i cittadini e quali le imprese.

“Le amministrazioni – si legge nel testo del decreto – aggiornano tempestivamente lo scadenzario a seguito dell’approvazione di ciascun provvedimento che introduce il nuovo obbligo”. Per ognuno di questi – prosegue il Dpcm – “dovrà essere indicata denominazione, sintesi del contenuto, riferimento normativo e il collegamento alla pagina del sito che contiene le informazioni sull’adempimento e il procedimento”. Anche le amministrazioni per le quali non è previsto l’obbligo delle date uniche sono comunque tenute a pubblicare un riepilogo dettagliato delle scadenze sul proprio sito istituzionale.

“Con lo scadenziario online – commenta il ministro Gianpiero D’Alia – diventa efficace e davvero percepibile una norma importante come quella delle ‘date uniche’, che nasce dall’esigenza di rendere più razionale il rapporto dei cittadini con gli obblighi amministrativi: non dovranno più impazzire nella ricerca della data in cui scattano i nuovi obblighi ma troveranno nei siti delle amministrazioni la massima chiarezza e trasparenza”.

(Fonte: Ministero per la p.a. e la semplificazione)

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>