Questo articolo è stato letto 0 volte

Nuovo sistema di ciclovie turistiche: la firma sui protocolli d’intesa

nuovo-sistema-di-ciclovie-turistiche-la-firma-sui-protocolli-d-intesa.jpg

Sono tre i protocolli d’intesa che stabiliscono la “road map” del progetto per il nuovo sistema di ciclovie turistiche finanziato mediante la Legge di Stabilità 2016. A firmarli nella giornata di ieri il Ministro delle infrastrutture,Graziano Delrio, il Ministro dei beni culturali, Dario Franceschini insieme ai rappresentanti di otto Regioni (Lombardia, Veneto, Emilia Romagna, Campania, Piemonte, Toscana, Basilicata e Puglia).

I tre protocolli d’intesa riguardano la progettazione e la realizzazione dei seguenti tracciati: 
– “Ciclovia Ven-To” da Venezia (VE) a Torino (TO), siglato tra Mit, Mibact e Regioni Veneto, Lombardia, Emilia Romagna e Piemonte; 
– “Ciclovia del Sole” da Verona (VR) a Firenze (FI) siglato tra Mit, Mibact e Regioni Veneto, Lombardia, Emilia Romagna e Toscana; 
– “Ciclovia dell’Acquedotto Pugliese” da Caposele (AV) a Santa Maria di Leuca (LE), siglato tra Mit, Mibact e Regioni Campania, Basilicata e Puglia.

In lavorazione c’è inoltre un quarto percorso, quello relativo al Grab (Grande raccordo anulare delle biciclette), sul cui protocollo d’intesa i due dicasteri sopra menzionati stanno lavorando con il Comune di Roma.

I protocolli d’intesa, (elaborati negli scorsi mesi) aprono il percorso amministrativo dei prossimi mesi per ministeri e Regioni. 
– Il 2017 sarà l’anno della progettazione dei tracciati, degli accordi di programma con gli Enti locali interessati dai percorsi, delle prime gare per la realizzazione delle ciclovie e dell’apertura dei primi cantieri. 
– Nel 2018 si arriverà alla chiusura dei primi cantieri e alle altre gare per la realizzazione delle ciclovie con l’apertura e la chiusura degli ultimi cantieri.

La legge di Stabilità 2016 assegna per il triennio 91 milioni di euro (suddivisi in 17 milioni per il 2016, 37 per il 2017 e 37 per il 2018). Le Regioni e gli altri Enti territoriali cofinanzieranno questi progetti con risorse che già sono in campo e che permetteranno di concludere le operazioni n tempi più rapidi.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>