Questo articolo è stato letto 10 volte

Nuovi criteri di stima diretta delle unità immobiliari urbane a destinazione speciale e particolare (gruppi D ed E) alla luce della circolare n. 2/E dell’’Agenzia delle entrate

nuovi-criteri-di-stima-diretta-delle-unita-immobiliari-urbane-a-destinazione-speciale-e-particolare-gruppi-d-ed-e-alla-luce-della-circolare-n-2e-dellagenzia-delle-entrate.jpg

Al fine di fornire elementi per una migliore comprensione delle disposizioni recate dall’articolo 1, commi 21-24 della legge di stabilità 2016, anche riguardanti il nuovo regime fiscale dei fabbricati c.d. “imbullonati”, l’IFEL pubblica una Nota di approfondimento in oggetto, elaborata con riferimento ai contenuti della recente circolare n. 2/E del 1° febbraio 2016 della Direzione centrale Catasto, Cartografia e Pubblicità Immobiliare dell’Agenzia delle entrate.

Nota IFEL 2 marzo 2016
I nuovi criteri di stima diretta delle unità immobiliari urbane a destinazione speciale e particolare (gruppi D ed E) alla luce della Circolare n.2/E dell’Agenzia delle entrate

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>