Questo articolo è stato letto 211 volte

Nuove disposizioni in materia di scioglimento dei consigli comunali conseguente a fenomeni di infiltrazione e di condizionamento di tipo mafioso

Nuove disposizioni in materia di scioglimento dei consigli comunali

È disponibile la circolare del Ministero dell’Interno (Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali) datata 24 gennaio 2019, prot. 1552 recante “Decreto legge 4 ottobre 2018, n.113. Nuove disposizioni in materia di scioglimento dei consigli comunali e provinciali conseguente a fenomeni di infiltrazione e di condizionamento di tipo mafioso o similare”.
Il decreto legge in oggetto, all’art. 28, ha previsto importanti modifiche all’art. 143 del decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267 (TUEL) recante disposizioni in materia di scioglimento dei consigli comunali e provinciali conseguente a fenomeni di infiltrazione e di condizionamento di tipo mafioso o similare, introducendo il comma 7-bis ed innovando il comma 11. Inoltre, all’art. 29 ha previsto la possibilità di incrementare il fondo istituito per la copertura degli oneri necessari per il personale, assegnato ai sensi dell’art. 145 del decreto legislativo n. 267/2000, a supporto dell’attività delle commissioni straordinarie, in relazione al crescente numero di consigli comunali sciolti per infiltrazione mafiosa registrato nel corso degli ultimi anni.
All’interno della circolare vengono fornite, pertanto, le prime linee interpretative di massima in merito all’applicazione delle innovative disposizioni introdotte dalla disciplina in argomento.

> CONSULTA IL TESTO DELLA CIRCOLARE.

>> NON SEI ABBONATO ALLA GAZZETTA DEGLI ENTI LOCALI? CHIEDI QUI LA TUA PASSWORD DI PROVA VALIDA 7 GIORNI.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *