Questo articolo è stato letto 39 volte

Nuova legge per i Piccoli Comuni

Fonte: Periodici Maggioli

I piccoli comuni, per quanto afflitti da innumerevoli disagi e carenze di servizi, rappresentano un patrimonio di inestimabile valore. Mettere in sicurezza il territorio, recuperare spazi, riqualificare strutture e ambienti è la ricetta della legge n. 158/2017, destinata al rilancio dei borghi rurali e montani. Per riportare, assieme al turismo, servizi adeguati e nuovi residenti. Finalità e requisiti di accesso ai benefici (art. 1) Con il varo della legge 6 ottobre 2017, n. 158, per i piccoli comuni si apre una stagione improntata al sostegno economico, alla valorizzazione delle risorse locali e alla riqualificazione dei centri storici. Rientrano in questa categoria i municipi con popolazione residente fino a 5.000 abitanti, che rappresentano circa 2/3 dei comuni italiani. Una miriade di realtà disseminate in tutta la Penisola, che spesso racchiudono buona parte del patrimonio di tradizioni ed eccellenze in campo culturale, artistico, paesaggistico ed enogastronomico, e che fanno dell’Italia una delle mete più ambite per il turismo emozionale proveniente da tutto il mondo. Purtroppo però, ai considerevoli vantaggi in termini di qualità della vita offerti dai ritmi lenti…

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>