Questo articolo è stato letto 1 volte

Mobilità personale province, Anci-Upi: bene il portale per il censimento dei posti da coprire

Solo attraverso adeguati strumenti, che consentano il rispetto dei tempi di attuazione della legge Delrio, è possibile dare le giuste garanzie agli enti locali e al personale. Per questo motivo, il segretario generale dell’ANCI ed il Direttore dell’UPI, Veronica Nicotra e Piero Antonelli, apprezzano il lavoro che ha portato alla pubblicazione, sul sito del Dipartimento della Funzione Pubblica, del portale per il censimento dei posti disponibili per la mobilità del personale di province e città metropolitane.

Garantire che ciascun attore istituzionale protagonista del processo di attuazione della legge Delrio proceda nei tempi stabiliti, significa salvaguardare la funzionalità complessiva degli enti e la possibilità di assicurare i servizi, nonché salvaguardare i percorsi di tutela del personale previsti dalla legge.

Infatti, per la pratica applicazione e poi riuscita della procedura di mobilità è necessario, come è evidente, operare  l’individuazione del personale in sovrannumero. Solo tale operazione consentirà l’incrocio fra i fabbisogni assunzionali delle Pa, e quindi la concreta applicazione dei risultati del censimento e l’operatività del sistema del Dipartimento della Funzione pubblica.

Le città metropolitane e i nuovi enti di area vasta, anche e soprattutto per salvaguardare il personale, stanno già lavorando per rispettare la scadenza di legge. È auspicabile che anche le regioni procedano con rapidità all’approvazione delle leggi di riordino delle funzioni, ed è necessario che sia portato a compimento nelle prossime settimane il lavoro degli Osservatori regionali.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *