Questo articolo è stato letto 0 volte

Mercato Unico: cosa ne pensano i cittadini europei

risulta che  i cittadini europei sono in generale soddisfatti circa le possibilità che il Mercato unico offre in termini di una più ampia varietà di prodotti (74%), maggiori opportunità di lavoro (52%) e concorrenza equa (47%). D’altra parte un 62% degli intervistati percepisce il mercato unico come vantaggioso solo per le grandi industrie, mentre il 51% lo ritiene peggiorativo delle condizioni di lavoro e non favorevole per i poveri e le persone svantaggiate (53%). Il 28% degli intervistati prende in considerazione la possibilità di lavorare all’estero in un futuro. La Commissione europea ha individuato  20 problemi tra i  più frequentemente incontrati dai cittadini europei e dalle imprese quando viaggiano, lavorano o si trasferiscono all’estero. Lo studio tratta di questioni quali le qualifiche professionali, la sicurezza sociale, gli ostacoli fiscali, accesso ai finanziamenti e shopping on line, solo per indicarne alcuni. Rimuovere questi ostacoli e consentire al Mercato Unico di funzionare meglio può aiutare a rilanciare la crescita e la fiducia. Per molte delle questioni indicate i lavori sono già in corso. Per fare un esempio prima della fine del 2011 la Commissione definirà delle proposte per modernizzare il sistema di riconoscimento delle qualifiche professionali e migliorare l’accesso alle opportunità offerte dagli appalti pubblici.
>> Single Market Forum

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *