Questo articolo è stato letto 2 volte

Lombardia efficiente, Brescia e Mantova “sbancano”

Un premio all’efficienza e alla trasparenza delle Pubbliche Amministrazioni. L’assessore alla Semplificazione e Digitalizzazione della Regione Lombardia, Carlo Maccari, ha presentato la prima edizione del Premio “Lombardia Efficiente“, dedicato agli enti che rispecchiano modelli ed esempi da seguire in materia di contenimento della spesa, trasparenza e modalità innovative nella gestione delle risorse pubbliche attraverso acquisti efficienti. Il premio è frutto della collaborazione tra Regione Lombardia e la Centrale Regionale Acquisti di Lombardia Informatica ed è destinato a tutti gli Enti e Pubbliche Amministrazioni del territorio lombardo, che potranno aderire partecipando al bando di concorso relativo alle loro attività per tutto il 2010. “Questa iniziativa, – ha ricordato l’assessore Maccari – rappresenta un riconoscimento concreto per l’impegno profuso dagli enti di tutti i livelli per fare della nostra Regione un sistema sempre più efficiente e “aperto” nei confronti delle aziende con le quali gli Enti lavorano e, soprattutto, del cittadino”.

“L’obiettivo dell’iniziativa – ha dichiarato il Consigliere Delegato di Lombardia Informatica, Giovanni Catanzaro – è in linea con la missione che Lombardia Informatica ha assunto in qualità di soggetto che lavora per e con il sistema regionale, operando come braccio operativo e partner tecnologico di Regione Lombardia per favorire il raggiungimento di livelli di eccellenza nell’azione amministrativa della Pubblica Amministrazione lombarda”.
“Il premio – ha aggiunto Maccari – prevede il riconoscimento di finanziamenti di 20.000 euro da destinarsi a progetti e interventi mirati allo sviluppo dell’informatizzazione dell’Ente, attraverso lo snellimento dei processi, la dematerializzazione e l’innovazione dei servizi al cittadino, con un occhio di riguardo per  le tematiche ambientali cui Regione Lombardia guarda con particolare attenzione.
Cuore di questo sistema, la Centrale Regionale Acquisti, che,  attraverso la piattaforma Sintel, permette una gestione completamente informatizzata delle procedure di gara, appalto e acquisto beni e servizi da parte degli enti pubblici lombardi, con risultati assolutamente positivi.

“La nostra realtà – ha spiegato Andrea Martino, direttore Centrale Regionale Acquisti – contribuisce agli obiettivi di spinta all’innovazione del sistema pubblico lombardo propri del mandato operativo di Lombardia Informatica, supportando il processo di ottimizzazione della spesa pubblica a favore di una sempre maggiore efficienza nella gestione delle risorse. L’azione strategica della Centrale per il territorio è duplice: da un lato opera attraverso iniziative di gara aggregata che premiano non solo i prezzi ma anche la qualità e le caratteristiche green delle forniture,
dall’altra supporta il raggiungimento di risparmi di processo per gli Enti lombardi grazie agli strumenti di e-procurement come la piattaforma regionale Sintel”.
La piattaforma Sintel ha fatto registrare a oggi 1.500 gare bandite, per un valore complessivo di oltre 2,2 miliardi di euro, con circa 350 Enti registrati e oltre 3.300 imprese presenti sulla piattaforma, di cui oltre il 60% con sede in Lombardia. I bandi gestibili attraverso questo sistema comprendono, tra gli altri, le forniture di beni di consumo, strumenti informatici, materiale sanitario a servizi quali il bike sharing o la segnaletica territoriale.

“Tra le iniziative di rilievo condotte sulla piattaforma Sintel – ha detto Maccari – voglio ricordare, come esempi, le gare per la fornitura di farmaci svolte dall’Azienda ospedaliera di Brescia per 6 ospedali dell’Area Est (quasi 1200 lotti a gara, oltre 400 milioni di euro di ammontare a base d’asta, circa 140 fornitori coinvolti) e le due procedure promosse da Lombardia Informatica per l’intero sistema ospedaliero lombardo, per un valore, rispettivamente, di 220 milioni di euro e 1,5 miliardi di euro”. “Trattando di efficienza – ha aggiunto Maccari – va rilevato che tramite legare telematiche gli Enti hanno riportato un risparmio medio del 7,4% riducendo i tempi delle procedure di circa il 25%. Benefici si rilevano anche sul fronte della competitività, con una maggiore presenza di candidature nelle gare di appalto e anche a livello ambientale grazie al risparmio di carta: di questo passo è stato calcolato che da qui al 2014 la riduzione di documenti permetterà di risparmiare l’equivalente in carta di 560 alberi”. A completare un’offerta volta all’ottimizzazione degli acquisti per l’intero sistema lombardo, i singoli Enti, attraverso le convenzioni attive, aggiudicate dalla Centrale Regionale Acquisti, possono accedere a forniture che per modalità d’erogazione e prezzi difficilmente sarebbero conseguibili singolarmente. Nel corso della giornata, sono stati premiati per la loro attività nel 2009, le Pubbliche Amministrazioni suddivise nelle categorie enti sanitari, enti regionali, enti locali con più di 10.000 abitanti ed enti locali sotto i 10.000 abitanti e Province. Sono state attribuite inoltre 3 menzioni alle Pubbliche Amministrazioni che si sono distinte in tema di dematerializzazione e trasparenza.

Ecco l’elenco dei premiati con il riconoscimento “Lombardia Efficiente” e la motivazione dell’assegnazione:

Categoria Enti Sanitari
Azienda ospedaliera “Salvini” Garbagnate per essersi dimostrata virtuosa nelle procedure d’acquisto sia attraverso l’adesione alle Convenzioni attive che attraverso  l’uso della piattaforma di e-procurement Sintel.

Categoria Enti Regionali
Ersaf (Ente regionale per i servizi all’agricoltura e alle foreste) per aver aderito alle iniziative di raccolta dei fabbisogni online promosse da Centrale Acquisti e per le modalità di gara svolte sulla piattaforma di e-procurement Sintel con documentazione di gara condivisa tramite pubblicazione sul portale delle procedure.

Categoria Enti Locali grandi (oltre 10.000 abitanti)
Comune di Cornaredo per il numero di gare lanciate sulla piattaforma di e-procurement Sintel e per le modalità di gara svolte con documentazione di gara condivisa tramite pubblicazione sul portale delle procedure.

Categoria Enti locali piccoli (meno di 10.000 abitanti) e Province
Provincia di Lecco per essersi dimostrata virtuosa per le modalità di gara svolte con documentazione di gara condivisa tramite pubblicazione sul portale delle procedure e per il numero di gare svolte con regole di garam secondo il criterio di gara economicamente più vantaggiosa.

Menzione Dematerializzazione
Azienda ospedaliera “Salvini” di Garbagnate per aver efficacemente contribuito all’innovazione del proprio modello organizzativo in tema di acquisti, impegnandosi a convertire in modalità digitale le procedure di gara e abbattendo il proprio impatto ambientale connesso al consumo di carta.

Menzione Trasparenza
Azienda ospedaliera di Mantova per l’impegno profuso nell’utilizzare efficacemente le tecnologie disponibili per garantire il massimo accesso e la massima condivisione di informazioni e documentazione prodotta in fase di gara, secondo il principio di leggibilità e chiarezza dell’azione amministrativa.

Menzione Competitività
Azienda ospedaliera di Brescia per aver favorito il raggiungimento di elevati standard di qualità dell’offerta nel rispetto delle regole di sana competizione tra le imprese nelle proprie attività di gara e a favore della piena concorrenzialità del mercato.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>