Questo articolo è stato letto 0 volte

L’’imponibilità delle piattaforme petrolifere: la nota di commento dell’IFEL

limponibilita-delle-piattaforme-petrolifere-la-nota-di-commento-dell-ifel.jpg

La Corte di Cassazione, con sentenza 24.2.2016, n. 3618, ha ritenuto che le piattaforme petrolifere siano soggette ad accatastamento e quindi assoggettabili ad ICI, e conseguentemente, anche ad IMU e Tasi.

La sentenza è molto importante perché pone fine ad una diatriba in corso da anni, che ha visto i Comuni contrapporsi sia società petrolifere in materia di applicazione dei tributi immobiliari, ma anche all’Agenzia delle entrate che nei fatti ha sempre ritenuto che le piattaforme petrolifere non fossero da iscrivere in catasto, con ciò alimentando ancora di più il contenzioso tributario.

L’importanza della questione è evidenziata anche dalla presenza di diverse interrogazioni parlamentari, nelle quali si richiama una giurisprudenza di merito incapace di pervenire ad una soluzione uniforme e si dà conto degli elevati importi in contenzioso.

il commento dell’IFEL
la sentenza della Cassazione n. 3618 del 2016

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>