Questo articolo è stato letto 0 volte

L’Estonia adotterà l’euro nel 2011

I ministri delle finanze dell’UE, riuniti in sede di Consiglio “Ecofin” il 13 luglio, hanno dato il loro avallo definitivo affinché l’Estonia passi alla moneta europea il 1º gennaio 2011. Il Consiglio ha altresì fissato il tasso di conversione a 15,6466 corone estoni per un euro.
L’Estonia diventa così il diciassettesimo Stato membro ad utilizzare l’euro. Prima di lei, l’ultimo paese ad aderire alla zona euro è stata la Slovacchia nel 2009.
Per adottare la moneta europea uno Stato membro deve soddisfare varie condizioni, in particolare i criteri di convergenza che riguardano la stabilità dei prezzi, il disavanzo pubblico e il debito pubblico, la stabilità dei tassi di cambio e i tassi d’interesse a lungo termine. I capi di Stato e di governo dell’Unione riuniti in occasione del Consiglio europeo del 17 giugno avevano già rilevato con soddisfazione che l’Estonia rispetta tutti questi criteri.
Così, il 1º gennaio 2011, le banconote e le monete metalliche in euro estoni entreranno in circolazione. Tutte le monete metalliche in euro hanno una faccia comune e una faccia nazionale propria dello Stato di emissione. Sulla faccia nazionale delle monete estoni, risultante da un concorso organizzato dalla Banca centrale d’Estonia, figurano i contorni di una carta geografica del paese nonché il termine “Eesti”, che significa Estonia.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>