Questo articolo è stato letto 0 volte

Legge di stabilità, presentato il pacchetto di modifiche del Governo

legge-di-stabilita-presentato-il-pacchetto-di-modifiche-del-governo.jpg

Legge di stabilità 2014, ci siamo davvero. Oggi è l’ultimo giorno in Commissione bilancio per la legge finanziaria 2014-2016, ferma nello stesso punto da ormai un mese, in attesa del primo approdo parlamentare, a dir poco tormentato.
A chiudere la giostra di modifiche proposte per l’accorpamento al testo, è arrivato infine anche il Governo, che si è accodato agli oltre 3mila emendamenti – molti dei quali ritenuti inammissibili o ritirati – che hanno affiancato il testo alla sua anticamera a Palazzo Madama.
Così, attualmente il numero degli emendamenti rimasti sono circa 548 in tutto, di cui gran parte presentati dal Pd (179) e da Forza Italia (115). Da ultimo, ecco l’esecutivo, che ha presentaTo un testo, a quanto si dice, contenente 7 emendamenti mirati, dei quali iniziano a circolare i primi profili.
Innanzitutto, le province: il Governo chiede il prolungamento dei commissariamenti al 30 giugno 2014, al fine cioè di evitare il ricorso alle urne per il rinnovo dei consigli provinciali, mentre alla Camera si sta ingolfando il cammino del d.d.l. Delrio, anch’esso soverchiato di emendamenti.
C’è poi il fondo famiglie, che nel triennio a venire dovrebbe essere aumentato di altri 200 milioni , di cui 100 nel 2014 e gli altri 50 nel biennio seguente.
Quindi, 100 milioni vengono destinati all’Anas per il 2015, oltre ai 335 già finanziati per l’anno a venire. Si tratta di fondi che dovranno essere utilizzati per la manutenzione stradale, così come al sovvenzionamento di opere di prossima inaugurazione.
In aggiunta, la legge sugli stadi, quasi dimenticata, è tornata di attualità dopo i fatti del derby della vergogna Salernitana-Nocerina. Ora il Governo rispolvera il testo presentandolo come emendamento alla legge di stabilità. Viene sancito il principio degli stadi sempre aperti, dove potranno trovare spazio locali di pubblico relax o ristorazione. Per la costruzione di nuovi impianti viene stabilito come il soggetto interessato debba presentare al comune uno studio di fattibilità. In arrivo, 45 milioni, 15 all’anno per i prossimi 3.
Infine, un emendamento anche per Lampedusa, nei termini che essa, con Linosa, riceve 10 milioni di euro già nel 29014 e 5 nei successivi due anni, per contrastare la crisi economica che ha colpito le isole dopo l’emergenza immigrazione, vincolati alla presentazione di riqualificazione infrastrutturale da presentare al Cipe.

EMENDAMENTI DEL GOVERNO 

Blocco voto province, proroga a giugno – Proroga del blocco delle elezioni provinciali a giugno 2014. Lo prevede la bozza di un emendamento del governo alla Legge di Stabilità che prevede che fa slittare al prossimo giugno le misure previste già lo scorso anno in attesa di una riforma del settore.

Insieme a stadi anche nuovi palazzi – In arrivo nuovi stadi ma anche nuovi palazzi. La bozza dell’emendamento di governo alla Stabilità, che rifinanzia il fondo-stadi, prevede che “l’intervento possa prevedere uno o più impianti sportivi nonché insediamenti edilizi o interventi urbanistici entrambi di qualunque ambito o destinazione anche non contigui agli impianti sportivi”.

A famiglie +100mln in 2014 – Incremento di 100 milioni di euro nel 2014 e di 50 milioni di euro all’anno per il biennio 2015-2016 del fondo per le politiche della famiglia. Lo prevede un emendamento del governo contenuto nella bozza del pacchetto di proposte a firma dell’Esecutivo alla Legge di Stabilità.

1,5mln all’anno a Protezione civile  – Un milione e mezzo all’anno dal 2014 alla Protezione civile per garantire una indennità ad hoc al personale non dirigenziale. Lo prevede un emendamento del governo alla Legge di Stabilità contenuto nella bozza del pacchetto di proposte a firma dell’Esecutivo.

Ridotte risorse Mose 2014 – Si riducono di 49 milioni di euro le risorse destinate al Mose nel 2014, che scendono così da 200 a 151 milioni di euro. Lo prevede una bozza di emendamento del governo alla legge di stabilità. Gli stanziamenti sono riassegnati per l’anno 2017, con un’autorizzazione di spesa che passa da 30 a 79 milioni di euro.

45 mln in 3 anni per fondo garanzia nuovi stadi – Il fondo di garanzia per la costruzione, l’ammodernamento e l’acquisto di impianti sportivi (compresi gli stadi da parte di società o associazioni sportive) sarà integrato con 10 milioni nel 2014, 15 milioni nel 2015 e 20 milioni per il 2016. E’ quanto prevede il pacchetto di emendamenti del governo alla legge di stabilità secondo una bozza arrivata in Parlamento.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>