Questo articolo è stato letto 1.161 volte

Legge di Bilancio 2017: le norme di interesse per gli Enti locali

Legge di Bilancio 2017

A seguito dei risultati delle consultazioni referendarie e delle dimissioni rassegnate dal Primo Ministro, il Governo ha posto la fiducia sul provvedimento di bilancio 2017 al Senato con successiva approvazione definitiva della Legge di Bilancio 2017. La legge si presenta, pertanto, con le sole modifiche apportate dalla Camera dei Deputati. Gli articoli che seguono cercano di offrire una panoramica sintetica dei possibili impatti della citata legge sui bilanci degli enti locali, in materia dei tributi locali, del personale e degli effetti finanziari e di bilancio.
Il testo definitivo della Legge di Bilancio 2017 si compone di un articolo unico con 638 commi. I commi di maggiore interesse degli Enti locali, utili anche ai fini della redazione del bilancio di previsione 2017, sono esaminati nelle tabelle seguenti con le relative annotazioni di commento.

>> CONSULTA QUI L’ARTICOLO INTEGRALE COMPRENSIVO DELLE TABELLE CONTENENTI:
– norme di interesse della fiscalità locale;
– norme di interesse del personale degli Enti locali;
– norme finanziarie e di bilancio di interesse degli Enti locali.

Ad integrazione degli schemi presentati nel contributo di sopra linkato, forniamo ulteriori schede di lettura per approfondire ogni angolo della Manovra 2017:

>> Scheda di lettura – Servizio Studi – n. 395/4 Sez. II – Legge di Bilancio 2017. Schede di lettura. Sezione II – Contabile A.S. 2611 – Dicembre 2016
>> Scheda di lettura – Servizio Studi – n. 395/4 Sez. I – Legge di Bilancio 2017. Sezione I – Normativa A.S. 2611 – Dicembre 2016

>> Qui il testo della Legge di Bilancio approvata dal Senato.

>> Per la restante documentazione integrativa al testo di rilievo CLICCARE QUI.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *