Questo articolo è stato letto 1 volte

Le città diventano protagoniste con il nuovo Patto mondiale dei Sindaci per il clima e l’’energia

le-citta-diventano-protagoniste-con-il-nuovo-patto-mondiale-dei-sindaci-per-il-clima-e-lenergia.jpg

Nella giornata di ieri a Bruxelles il vicepresidente responsabile per l’Ue dell’Energia, Maros Sefcovic, e l’inviato speciale del segretario generale delle Nazioni Unite per le Città e i cambiamenti climatici, Michael Bloomberg, hanno annunciato il lancio del Patto mondiale dei sindaci per il clima e l’energia. Le due principali iniziative su scala mondiale guidate dalle città sui cambiamenti climatici, il Patto dei sindaci dell’Unione europea e il Compact of Mayors dell’Onu, uniscono le forze per dare vita a una coalizione che sarà attiva nella lotta ai cambiamenti climatici.

L’annuncio è stato dato oggi alla presenza del Comitato esecutivo della Convenzione quadro delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici (UNFCCC), Christiana Figueres e del vicicesindaco di Parigi, Patrick Klugman.

Condividendo gli impegni potrà essere realizzata la coalizione globale impegnata ad assumere un ruolo guida in materia di clima, grazie al coinvolgimento di oltre 7.100 città di sei continenti e 119 diversi Paesi, che rappresentano in totale più di 600 milioni di persone.

Il lancio del progetto avviene a distanza di sei mesi dal vertice di Parigi sui cambiamenti climatici, dove le città hanno avuto un ruolo fondamentale nel chiedere e nel costruire un accordo mondiale forte e concreto. Le città sono gli ambiti ideali per operare la riduzione delle emissioni e un aumento della resilienza ai cambiamenti climatici. Le città innovano sempre più rapidamente e sono meno ostacolate dalla politica nelle loro iniziative a favore dell’energia pulita e delle infrastrutture a basse emissioni di CO2. Allineando gli sforzi sarà possibile aumentare la collaborazione tra i diversi ambienti urbani colmando i divari e allacciando connessioni.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>