Questo articolo è stato letto 0 volte

La Regione Veneto si conferma molto “e-gov”

La giunta regionale, su relazione del vicepresidente Marino Zorzato, ha approvato il piano attuativo 2010 del progetto ICAR, relativo all’interoperabilità e cooperazione applicativa in rete tra le Regioni. Questo progetto rientra nella più ampia azione avviata a livello nazionale per consentire ai soggetti pubblici di scambiare dati e documenti tramite standard condivisi e canali sicuri.

In particolare con il progetto ICAR gli enti aderenti, tra cui il Veneto, hanno collaborato in questi ultimi anni alla definizione e all’attivazione di un’infrastruttura per l’interoperabilità e la cooperazione applicativa in rete tra i sistemi informativi di diverse pubbliche amministrazioni, progettando e implementando un’infrastruttura “federata”.

Nello specifico la Regione del Veneto, forte della sua pluriennale esperienza in questo settore e nello sviluppo dell’e–government, ha partecipato ad alcuni assi d’intervento come quelli relativi alle cooperazioni e compensazioni sanitarie interregionali, alla tassa automobilistica regionale, all’osservatorio interregionale sulla rete distributiva di carburanti. “Lo scopo del piano attuativo 2010 – conclude Zorzato – è di tutelare i positivi risultati ottenuti e gli investimenti già operanti nell’ambito del progetto ICAR”.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>