Questo articolo è stato letto 0 volte

La Commissione lancia consultazione su firma ed identificazione elettroniche

La Commissione europea ha avviato una consultazione pubblica  su firma ed identificazione elettroniche invitando i cittadini e le parti interessate a esprimere il loro parere riguardo a come la firma, l’identificazione e l’autenticazione elettroniche possano favorire lo sviluppo di un mercato unico digitale europeo. La consultazione pubblica è finalizzata a raccogliere opinioni sui seguenti aspetti:

  •  le aspettative dei cittadini e delle aziende rispetto alla normativa UE su firma, identificazione e autenticazione elettroniche; in particolare, opinioni circa l’utilità, in generale, della firma e dell’identificazione elettroniche ed esigenze collegate a settori economici specifici, i benefici socio-economici, i campi di applicazione, eventuali ulteriori servizi che rafforzino la fiducia degli utenti (ad es. l’orodatazione), l’utilizzo di tecnologia mobile e il riconoscimento legale del consenso elettronico che avviene quando si clicca sul pulsante “Accetto”;
  •  l’opinione del settore TIC sull’impostazione da dare alla firma elettronica per poter meglio rispondere alle prossime sfide generate dal progresso tecnologico. Le parti interessate sono pregate di esprimere le proprie opinioni su impedimenti esistenti, requisiti di sicurezza, eventuale gradazione dei livelli di sicurezza e aspettative riguardo la standardizzazione;
  • l’insieme di principi condivisi che dovrebbero guidare il reciproco riconoscimento dell’identificazione e dell’autenticazione elettroniche in Europa, nonché le considerazioni relative alle economie di scala che si otterrebbero consentendo l’introduzione di sistemi nazionali di identificazione elettronica, a beneficio degli utenti in tutta l’UE e di utilizzazioni intersettoriali nei settori pubblico e privato;
  • il potenziale contributo della ricerca e dell’innovazione allo sviluppo di nuovi sistemi di identificazione elettronica e di autenticazione della firma elettronica, quali ad esempio le alternative all’infrastruttura a chiave pubblica (Public Key Infrastructure, PKI) attualmente in uso per una facile gestione delle firme elettroniche e delle carte d’identità elettroniche.

La consultazione in linea è aperta fino al 15 aprile 2011.
>> Testo della consultazione

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>