Questo articolo è stato letto 0 volte

In un anno 3 milioni di pratiche online

Sono 2.944.537 le «comunicazioni uniche» arrivate al sito www.registroimprese.it dal 1° aprile 2010 a oggi, per notificare la nascita di imprese, l’avvio, la variazione o la cessazione dell’attività o la cancellazione dal Registro. La comunicazione unica per la nascita dell’impresa, un solo modulo da inviare via internet alle Camere di commercio, che consente di assolvere tutti gli adempimenti relativi al Registro imprese, all’Inps, all’Inail e all’agenzia delle Entrate, è diventata obbligatoria un anno fa per tutte le tipologie di imprese (anche quelle individuali). La nuova procedura (prevista dalla legge 40/2007 e attuata dal Dpcm del 6 maggio 2009 che ha fissato le regole tecniche) ha accompagnato la nascita di 521.864 imprese, mentre sono state 1.876.323 le comunicazioni per la variazione del proprio stato agli enti interessati. Le comunicazioni di cessazione delle attività sono state in un anno 116.989 e le cancellazioni dal registro imprese 252.173. Dei quasi tre milioni di pratiche trasmesse, 1.904.543 riguardano società, mentre 1.039.994 si riferiscono a imprese individuali. Per il presidente di Unioncamere, Ferruccio Dardanello, il passaggio alla comunicazione unica «ha dato una prima attuazione concreta al contenuto della direttiva europea sui servizi, secondo cui le imprese hanno diritto a un punto unico di contatto con la pubblica amministrazione per tutto quanto le riguardi».

Continua a leggere su: Il Sole 24 Ore

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>