Questo articolo è stato letto 0 volte

Imu, ok al modello per certificare i rimborsi

Tutto pronto per la certificazione dei rimborsi Imu. È stato approvato, infatti, il modello che i comuni dovranno utilizzare per comunicare gli oneri per interessi sostenuti dal 16 giugno al 30 settembre 2013 per l’attivazione delle maggiori anticipazioni di tesoreria utilizzate a seguito della sospensione della prima rata dell’Imu. Lo prevede il decreto del 10 settembre del ministero dell’interno, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale, serie generale, n. 217 di ieri. Il modello, allegato al decreto, sostituisce quello approvato con decreto del ministero dell’interno del 6 giugno 2013. Perché le comunicazioni siano valide, i comuni, entro il 30 ottobre prossimo, sono tenuti a trasmettere la certificazione solo per via telematica, sottoscritta del segretario comunale e del responsabile del servizio finanziario, tramite firma digitale. L’apposito modello A sarà messo a disposizione dei comuni sul sito istituzionale della Direzione centrale della finanza locale dal 30 settembre al 30 ottobre 2013.

Continua a leggere su: Italia Oggi

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>