Questo articolo è stato letto 0 volte

Imprese, fronte per lo sviluppo

Hanno deciso di scendere in campo per rilanciare davvero lo sviluppo. E non sono più disposte ad attendere le proposte che il governo si prepara a predisporre entro il mese di ottobre ( e siamo già al secondo slittamento, perché si era parlato prima di questa settimana e poi della prossima). Così, dopo gli avvertimenti lanciati dalla presidente di Confindustria, Emma Marcegaglia e dall’attuale numero uno di Rete imprese Italia (riunisce Cna, Casartigiani, Confartigianato, Confcommercio e Confesercenti) Ivan Malavasi, le associazioni di rappresentanza delle imprese (oltre a quelle citate, Abi, Ania, e Alleanza delle cooperative) hanno rotto gli indugi. E hanno convocato una conferenza stampa, per le 12 di oggi, con l’obiettivo di presentare il nuovo Manifesto della crescita, altrimenti detto «Progetto delle imprese per l’Italia».
A illustrarlo saranno Malavasi, Marcegaglia, Giuseppe Mussari (Abi), Luigi Marino (Alleanza delle cooperative) e Fabio Cerchiai (Ania). Un fronte comune apprezzato dal vicesegretario del Partito democratico Enrico Letta, che ha annunciato la disponibilità del Pd al confronto. «Il Manifesto della crescita messo a punto unitariamente dal sistema imprese è una svolta importante nel momento di stallo che sta vivendo il paese», ha detto Letta. «Siamo pronti a confrontarci e a fare lunga strada insieme con gli estensori del manifesto per dare, ognuno nella sua responsabilità, un contributo all’uscita dell’Italia dalla crisi». Una mano tesa alle aziende, che nei giorni scorsi, nel pieno della trattativa con il governo sulle misure per il rilancio dell’economia, non hanno nascosto la loro delusione nei confronti delle riforme a costo zero prospettate dai vari ministri.

Fonte: Italia Oggi

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>