Questo articolo è stato letto 0 volte

Impegno dell’Ue per adottare misure concrete per l’integrazione dei Rom

I 28 ministri Ue riuniti per il Consiglio Lavoro, hanno adottato ieri 9 dicembre all’unanimità una raccomandazione con cui si impegnano a mettere in pratica misure concrete per l’integrazione sociale ed economica dei Rom. Sebbene la raccomandazione non sia vincolante, è il primo strumento normativo europeo in materia.

“L’accordo di oggi è un segnale forte, col quale gli Stati membri dimostrano di essere disposti ad affrontare questo difficile compito – afferma il vicepresidente della commissione Ue Viviane Reding -. Ora è importante che alle parole seguano le azioni. Non esiteremo a ricordare loro degli impegni presi, e a fare in modo che siano conseguenti”. 

“L’adozione della raccomandazione è un’importante dimostrazione del comune impegno degli Stati membri ad investire di più e con maggiore efficacia nel capitale umano, in modo da migliorare le condizioni di vita dei Rom in Europa. Ora è il momento che gli Stati membri allochino fondi europei della programmazione 2014-2020, con cofinanziamenti nazionali, per aiutare le comunità Rom a realizzare il loro pieno potenziale”, afferma il commissario al Lavoro Laszlo Andor.

(Fonte: Ansa)

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>