Questo articolo è stato letto 0 volte

Il Vertice Ue riconosce la macroregione Alpina

Il vertice europeo ha riconosciuto la validità del progetto che ha dato vita alla macroregione Alpina ed ha chiesto alla Commissione Ue e ai Paesi interessati di elaborare una strategia ad hoc per il suo sviluppo entro giugno 2015. Questa l’indicazione contenuta nelle conclusioni del Consiglio Europeo svoltosi il 20 dicembre a Bruxelles.
Il riconoscimento giunto dai leader Ue arriva a due mesi dalla conferenza di Grenoble, quando otto Paesi alpini (Italia, Francia, Austria, Germania, Svizzera, Liecthenstein, Slovenia e Principato di Monaco) e 46 regioni (Liguria, Piemonte, Lombardia, Valle d’Aosta, Trentino Alto Adige, Veneto e Friuli Venezia Giulia quelle italiane) hanno firmato un accordo sulla comunanza di obiettivi. La presidenza della Convezione delle Alpi (l’organismo che da 20 anni lavora al progetto) per il biennio 2013-2014 è a guida italiana sotto la responsabilità del sottosegretario all’Ambiente Marco Flavio Cirillo. L’ok giunto dal vertice consentirà di dare il via libera alla costituzione di un “Comitato paritetico” per assistere la Commissione Ue nell’elaborazione di una strategia. La tempistica indicata nelle conclusioni del summit dovrebbe consentire di agganciare la partita della nuova programmazione dei fondi Ue e moltiplicarne l’impatto facendo della macroregione un laboratorio di sviluppo sostenibile.

(Fonte: Ansa)

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>