Questo articolo è stato letto 0 volte

Il questionario sulla valutazione di impatto del d.l.201/2011 sulle risorse dei comuni

il-questionario-sulla-valutazione-di-impatto-del-d-l-2012011-sulle-risorse-dei-comuni.jpg

È on line il questionario preannunciato nei giorni scorsi per la valutazione di impatto del d.l. 201/2011 sulle risorse dei comuni per il 2012 e sulla stima del gettito dell’IMU. Il questionario vuole offrire un percorso guidato ai responsabili finanziari o dei tributi di ciascun comune al fine di formulare le valutazioni essenziali per la formazione del bilancio 2012, tuttora caratterizzato da molta incertezza. Le informazioni raccolte attraverso il questionario permetteranno inoltre ad Ifel di acquisire una più diretta conoscenza delle dimensioni della transizione al nuovo regime delle risorse comunali per rappresentare con maggior efficacia il punto di vista dei Comuni nelle sedi istituzionali. I dati raccolti non sono destinati alla pubblicazione se non in forma esclusivamente aggregata.
L’accesso al questionario è riservato ai comuni ed è protetto da password. Al responsabile finanziario del comune è stata già inviata una mail con un link per l’accesso diretto al questionario. Si può comunque accedere seguendo questo link: inserendo nel campo “Identificativo” la password comunemente utilizzata dal comune per i servizi del portale Ifel. È possibile richiedere chiarimenti via mail all’indirizzo: mail@ifel.info. Si fa presente che il link inviato è ad uso esclusivo del comune ricevente. Si pregano pertanto i responsabili finanziari di non far girare i link ricevuti.
Si informa, inoltre, che gli esperti della direzione scientifica di IFEL saranno presenti agli incontri programmati dal titolo “La manovra finanziaria e gli effetti sul sistema degli enti locali – Una giornata di approfondimento per analizzare il decreto salva-Italia” sul territorio, incontri organizzati in collaborazione con le Anci regionali. Durante questi incontri sarà possibile porre quesiti sul questionario. Gli incontri già previsti sono: 15 febbraio Cagliari (Anci Sardegna); 17 febbraio Roma (Anci Lazio); 20 febbraio Torino (Anci Piemonte); 24 febbraio Rubano (Anci Veneto); 27 febbraio Ascoli Piceno (Anci Marche); 28 febbraio Campobasso (Anci Molise); 5 marzo Livorno (Anci Toscana); 9 marzo Potenza (Anci Basilicata); 12 marzo Palermo (Anci Sicilia); 19 o 23 marzo Anci Umbria. Ricordiamo che si sono già tenuti gli incontri il 23 gennaio con Anci Lombardia e il 30 gennaio con Anci Puglia.

(Fonte: Anci)

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>