Questo articolo è stato letto 0 volte

Il Ministro Orlando ha inaugurato “Ecomondo”

Il Ministro dell’Ambiente Andrea Orlando ha inaugurato mercoledì 6 novembre “Ecomondo”, la manifestazione fieristica internazionale dedicata alla green economy e allo sviluppo sostenibile che ogni anno si tiene a Rimini Fiera. Alle ore 10.30 il Ministro ha tagliato il nastro e partecipato alla cerimonia inaugurale, mentre alle 11.30 ha aperto i lavori degli Stati generali della green economy, due giorni di confronto su un pacchetto di proposte di pronta attuazione per dare il via a un Green new deal per l’Italia (in discussione i documenti preparatori di dieci gruppi di lavoro, composti da 66 associazioni di imprese).

“La sostenibilità sia ambientale che sociale dello sviluppo – ha affermato il Ministro Orlando – è il tema del nostro tempo. Non solo perché è ormai improcrastinabile la presa di coscienza del limite, della complessiva capacità dell’ambiente di sostenere le attività economiche e la stessa qualità della vita. Ma perché rappresenta una sfida, allo stesso tempo alta e immediata, per dare una risposta che sia insieme anticongiunturale e strategica alla crisi. Non a caso, gli Stati generali della green economy lanceranno quest’anno l’idea di un Green new deal per l’Italia”.

Gli Stati generali, promossi dal Consiglio nazionale della green economy, in collaborazione con i Ministeri dell’ambiente e dello sviluppo economico, sono stati articolati in tre sessioni. La prima, nel corso della quale è stato presentato il pacchetto di misure per un Green new deal, è stata aperta dal Ministro Orlando e da Edo Ronchi (Consiglio nazionale della Green economy). Sono intervenuti Michele Candotti, consigliere del direttore esecutivo dell’Unep, Robert Konrad, direttore generale Ambiente della Commissione europea, e Tim Jackson, docente di sviluppo sostenibile all’università di Surrey. La seconda sessione (il 6 novembre pomeriggio) è stata dedicata allo sviluppo locale della green economy con attenzione al ruolo dei comuni e delle regioni, mentre la terza (il 7 mattina) ha approfondito le misure economiche e fiscali necessarie, con la partecipazione del direttore generale del Ministero dell’ambiente Corrado Clini  e le conclusioni del Ministro dello sviluppo economico Flavio Zanonato.

Nel corso della sua visita a “Ecomondo” il ministro visiterà gli stand e, alle 16.30, interverrà al convegno “Bioplastics: a case study of bioeconomy in Italy”, in sala Diotallevi.

A “Ecomondo” parteciperanno oltre 1000 aziende. Altissimo il numero delle adesioni, con buyers provenienti da 25 Paesi.

(Fonte: Ministero dell’ambiente)

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>