Questo articolo è stato letto 0 volte

Ici e Chiesa, inchiesta approfondita

La Commissione europea ha aperto un’inchiesta «approfondita» nei confronti dell’Italia sull’esenzione all’Imposta comunale sugli immobili per le istituzioni ecclesiastiche e altre entità non commerciali come associazione sportive dilettantistiche. Lo ha reso noto ieri l’esecutivo di Bruxelles (si veda quanto anticipato su ItaliaOggi di ieri) in una nota in cui spiega che l’esenzione in questione «potrebbe distorcere la concorrenza». «In questa fase», si legge, «la Commissione ritiene in particolare che gli immobili in questione potrebbero anche essere usati per attività commerciali e che tali esenzioni fiscali potrebbero distorcere la concorrenza». Secondo la Commissione europea il fatto che i servizi commerciali siano soggetti a imposizione fiscale normale «l’esecuzione dall’Ici sembra costituire un vantaggio ingiusto per gli enti non commerciali». Finora, ha aggiunto Bruxelles «le autorità italiane non hanno fornito prove sufficienti». In una nota la Farnesina si è detta invece convinta di poter dimostrare le ragioni che giustificano la disciplina contestata. «Sono del resto le conclusioni alle quali la stessa Commissione era già giunta una prima volta nel 2008, dopo tre anni di indagini informali e un serrato dialogo con le Autorità italiane e, da ultimo, nel febbraio di quest’anno», conclude il ministero degli esteri.

Continua a leggere su: Italia Oggi

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>