Questo articolo è stato letto 1 volte

Horizon 2020: il piano di lavoro per il 2017 relativo al programma quadro per ricerca e innovazione

horizon-2020-il-piano-di-lavoro-per-il-2017-relativo-al-programma-quadro-per-ricerca-e-innovazione.jpg

Horizon 2020 si configura come lo strumento di finanziamento alla ricerca scientifica e all’innovazione della Commissione europea che ha un budget stanziato tra i più alti del mondo: quasi 80 miliardi di euro, per 7 anni (2014 al 2020). Lo strumento finanzia progetti di ricerca o azioni volte all’innovazione scientifica e tecnologica che portino un significativo impatto sulla vita dei cittadini europei. A tal riguardo mancano poche settimane di tempo per presentare i progetti relativi al 2016, mentre la Commissione europea pubblica la versione definitiva della annualità 2017 del medesimo programma di lavoro: ciò significa che è il momento di partire con i nuovi inviti per il prossimo anno, dotati di un budget complessivo pari a 8,5 miliardi di euro. Con l’approvazione della versione aggiornata del Programma di lavoro 2017 è disponibile lo schema degli inviti e i rispettivi importi assegnati relativi ai tre i pilastri del programma : eccellenza scientifica, leadership industriale, sfide della società.

Destinatari dei finanziamenti Horizon 2020 sono in linea prioritaria imprese, istituti di ricerca, università, enti nazionali e locali.

Ad un progetto devono partecipare almeno tre persone giuridiche indipendenti stabilite in tre diversi Stati Ue o in un Paese associato in partenariato tra di loro. Le modalità di finanziamento rimborsano rispettivamente il 100% per progetti di ricerca e innovazione (Ria) ed il 70% (Ia) per azioni innovative . 

Nell’ambito del pilastro “sfide della società” di grande attualità il tema “salute, benessere e cambiamento demografico” che finanzierà progetti relativi alla medicina personalizzata, con l’obiettivo di aiutare l’Europa ad affrontare l’invecchiamento della popolazione e tutti i problemi sociali che derivano dalle malattie croniche. Invece nell’ambito del tema “società inclusive, innovative e riflessive”, l’obiettivo prioritario è quello di ridurre le disuguaglianze, puntare ad una crescita più inclusiva e a promuovere uno spazio pubblico e culturale europeo. 

All’interno del pilastro “sfide della società” sono infatti inseriti i temi “energia sicura, pulita ed efficiente” e verranno finanziati progetti nel campo dell’energia a bassa emissione di carbonio e delle città intelligenti e sostenibili. Per quanto riguarda l’ “azione per il clima, ambiente, efficienza delle risorse e materie prime” le tematiche prioritarie riguardano l’economia verde e industria 2020 nell’economia circolare. Tra le priorità per il 2017 figurano soluzioni innovative nel settore dell’acqua, sviluppo di batterie al litio di nuova generazione, più flessibilità della rete energetica per integrare una quota crescente delle fonti rinnovabili.


E-BOOK

Horizon 2020

di M. Braghin, C. Collesi, G. Mancinelli, D. Pepe

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>