Questo articolo è stato letto 0 volte

Fondi UE, Moavero: Italia rispetterà scadenza di settembre

L’Italia rispetterà la scadenza di settembre per presentare a Bruxelles l’orientamento della spesa dei fondi europei per i prossimi sette anni e per quelli ancora non utilizzati a valere sul periodo di bilancio 2007-2013. È quanto ha dichiarato il Ministro per gli Affari Europei Enzo Moavero Milanesi in occasione della sua partecipazione al Forum europeo della finanza di Strasburgo.

“Stiamo finalizzando l’orientamento della spesa dei fondi europei rispetto al quale c’è la scadenza di settembre” ha sottolineato il ministro, aggiungendo che l’Italia deve spendere ancora il 60% dei fondi assegnatigli dall’Europa per il periodo 2007-2013 e sottolineando che la soglia del 40% di fondi sinora spesi è stata raggiunta “grazie allo sforzo degli ultimi due governi che hanno notevolmente aumentato l’impegno dei fondi”.

“Avremo poi circa un paio di anni di tempo oltre la scadenza del 2013, come anche altri paesi, per utilizzare questi fondi”, ha spiegato Moavero, aggiungendo che “se è abbastanza fisiologico che nell’utilizzo dei fondi europei si vada a spesa effettiva dopo la scadenza del periodo, noi abbiamo tradizionalmente sempre avuto un ritardo imperdonabile e negligente nella spesa di questi fondi e soprattutto nella qualità della spesa”.

L’impegno del governo, ha concluso Moavero, è “non solo quello di poter spendere tutti i fondi che ci sono stati assegnati ma anche di spenderli al meglio per interventi veramente validi per le strutture del paese”.

(Fonte: Dipartimento politiche europee)

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>