Questo articolo è stato letto 0 volte

Fondi alla cultura, in Lombardia scadenza 14 ottobre

Fonte: Italia Oggi

Scade il 14 ottobre la possibilità per gli Enti locali per presentare progetti sulla cultura Sono due gli strumenti operativi, un fondo di rotazione per la valorizzazione dei beni culturali ed un contributo a fondo perduto per sostenere le sale culturali polivalenti. Andando con ordine, il Fondo di Rotazione è un’agevolazione finanziaria costituita da una parte di finanziamento a rimborso, per il 75%, e dalla restante parte a fondo perduto, la cui disponibilità per l’arco 2011-2012 ammonta a circa 900 mila euro. Possono ottenere l’accesso al fondo i progetti di riqualificazione e valorizzazione del patrimonio culturale, nonché di valorizzazione e incremento della fruizione pubblica dei beni culturali. Gli interventi possono ricomprendere anche la conservazione e l’acquisizione di beni culturali mobili. Gli interventi non dovranno ancora essere stati attuati alla data del 12 agosto 2011. Il costo complessivo del progetto deve essere compreso tra un minimo di 25 mila e un massimo di 100 mila euro, comprensivo di spese tecniche, e sarà concesso fino al 70% a titolo di agevolazione. Per quanto riguarda, d’altra parte, il contributo all’attività delle sale polivalenti, lo stanziamento del bando ammonta a 2 milioni di euro ed è indirizzato a quelle amministrazioni pubbliche che gestiscono questa tipologia di sale a programmazione multidisciplinare. In particolare verranno cofinanziate azioni tese ad incrementare la partecipazione del pubblico, compresi anche interventi di tipo tecnologico ed infrastrutturale. Il sostegno sarà pianificato su percorsi triennali, le cui attività non dovranno avere inizio prima del 1 gennaio 2012. Anche in questo secondo caso, il contributo massimo arriva al 70% del costo del progetto, per valori compresi fra i 50 ed il 150 mila euro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *