Questo articolo è stato letto 0 volte

Fiscalità: rimuovere ostacoli transfrontalieri

La Commissione europea ha pubblicato il 20 dicembre una comunicazione che mette in luce i più seri problemi fiscali che i cittadini dell’UE incontrano in situazioni transfrontaliere e prospetta possibili soluzioni. Nell’andare a lavorare o a investire all’estero, è possibile imbattersi nella doppia imposizione o in altri problemi, quali la difficoltà nel reclamare un rimborso fiscale o nell’ottenere informazioni sulle norme fiscali dell’altro paese. Nella comunicazione vengono annunciate misure in materia di redditi transfrontalieri, imposte di successione e sui dividendi, tasse di immatricolazione di un autoveicolo e commercio elettronico e si cerca inoltre di capire dove si potrebbe ulteriormente intervenire, sia a livello nazionale che dell’UE, per rendere più compatibili i sistemi fiscali degli Stati membri in modo da non scoraggiare i cittadini dall’intraprendere attività transfrontaliere.
>> Per maggiori informazioni

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *