Questo articolo è stato letto 0 volte

Federalismo, Chiamparino: “Contrari a vincolare fabbisogni standard a entità dei trasferimenti”

I comuni sono assolutamente contrari a vincolare i fabbisogni standard all’entitaà dei trasferimenti. Lo ha ribadito il presidente dell’Anci, Sergio Chiamparino, ieri sera, intervenendo all’audizione in commissione parlamentare per la questione del federalismo fiscale sul decreto sui fabbisogni standard. “Se queste voci fossero confermate – ha detto Chiamparino – noi sosteniamo fin da ora di essere decisamente contrari”.

“Abbiamo delle preoccupazioni sul fatto che si intenda mettere dei tetti finanziari alla definizione dei costi standard nel caso in cui – ha spiegato Chiamparino al termine dell’audizione – un determinato servizio il costo standard superasse una certa cifra. È chiaro – ha precisato – che se quello è il costo standard non c’è tetto che tenga. Mi risulta invece che si pensi a qualcosa del genere e allora noi saremmo radicalmente contrari perché le funzioni fondamentali devono essere finanziate integralmente”.

L’Anci ha chiesto (il documento presentato) che in sede tecnica sia approfondita “la metodologia in relazione alle differenze territoriali, al peso degli investimenti all’interno delle politiche locali che devono essere tenuti in conto”. L’Associazione ha inoltre chiesto che nella Carta delle autonomie sia prevista una incentivazione per la costruzione delle unioni dei comuni.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>