Questo articolo è stato letto 6 volte

Fabbisogni standard, slitta al 2 aprile la compilazione del questionario

È stato prorogata di trenta giorni (nuova scadenza il 2 aprile) la compilazione da parte dei comuni del questionario unico per la rilevazione dei costi standard. È quanto rende noto una comunicazione della segreteria generale della Conferenza Stato-Città che quindi accoglie una precisa richiesta dell’Anci, formulata nei giorni scorsi dal segretario generale Veronica Nicotra. 
L’accordo, che sarà inserito nell’ordine del giorno della prossima Conferenza Stato-Città, posticipa i termini rispetto alle precedenti scadenze che prevedevano la consegna dei questionari per ieri 2 marzo.

Nella richiesta di proroga l’Anci aveva avanzato la proposta di far slittare i termini di 60 giorni per permettere “una più accurata compilazione del questionario, diminuendo la pressione cui sono in particolare sottoposti gli uffici finanziari dei Comuni”. Accogliendo, in parte, le richieste dei Comuni la prossima scadenza viene fissata al 2 aprile.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *