Questo articolo è stato letto 0 volte

E-government: Umbria vara progetto GIT/1

“È fondamentale sostenere il nuovo processo di Federalismo Fiscale ed è importante accompagnarlo con gli strumenti innovativi ed informatici che la Regione possiede e dà a titolo gratuito ai Comuni dell’Umbria”. Queste le parole del Responsabile del decentramento catastale Anci Umbria, Nicola Alemanno, che ha coordinato e aperto l’incontro per la presentazione dell’infrastruttura applicativa prevista dal progetto “GIT” (Gestione Intersettoriale del Territorio), finanziato dal Dipartimento Affari Regionali della Presidenza del Consiglio nell’ambito del secondo bando del Programma Elisa (Enti Locali Innovazione di Sistema) e dalla Regione Umbria . Contenuti e obiettivi del progetto sono stati illustrati dall’ingegner Carlo Falcinelli che ha messo in evidenza come, attraverso GIT e la creazione di una rete delle Amministrazioni locali, si possano condividere programmi comuni per la gestione dei flussi informativi dell’Agenzia delle Entrate e del territorio, perseguendo la riduzione del digital divide, facilitando il dialogo diretto con i cittadini ed attuando la semplificazione e la trasparenza amministrativa. Non a caso, la Corte dei Conti e l’Agenzia delle Entrate hanno ribadito l’importanza della collaborazione tra gli enti centrali e territoriali in vista del federalismo fiscale per una corretta perequazione fiscale.
“La Regione da diversi anni ha costantemente perseguito come strategici gli obiettivi legati al tema dell’Amministrazione digitale e della Società dell’Informazione per il miglioramento e l’arricchimento del capitale umano e il potenziamento delle capacità produttive del nostro territorio. – ha evidenziato la Dott.ssa Anna Lisa Doria, Direttore della Direzione regionale risorse umane, finanziarie e strumentali della Regione Umbria, che ha sottolineato come – “Le scelte sinora operate nell’individuare le azioni di sviluppo dell’Informazione sul territorio siano state orientate al potenziamento delle infrastrutture digitali regionali e alla realizzazione di soluzioni tecnologiche condivise a supporto degli enti Locali, a beneficio del territorio nella sua interezza”. Ecco perche l’Amministrazione regionale intende promuovere l’efficacia e la validità del progetto GIT, sollecitando gli enti locali a sfruttare questa opportunità utile e gratuita per tutti i Comuni, che prevede, tra l’altro, la possibilità di affiancare altri sistemi eventualmente già avviati dagli enti entrali, integrandoli ed implementandoli.
Hanno partecipato all’incontro molti rappresentanti regionali, il viceprocuratore generale della Corte dei Conti dell’Umbria (Dott.ssa Fernanda Fraioli), il Direttore regionale dell’Agenzia delle Entrate dell’Umbria (Dott. Gennaro Esposito) ed i rappresentanti del Coordinamento Nazionale del progetto e delle aggregazioni di altri enti locali nazionali, che hanno presentato i nuovi sistemi già avviati ed in fase di attuazione.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>