Questo articolo è stato letto 0 volte

E-government: metodo per misurare livello raggiunto

Misurare il livello di e-government raggiunto? Oggi si può grazie all’iniziativa dell’Emilia-Romagna, che ha presentato di recente a Bruxelles una nuova metodologia di benchmarking proprio a questo fine. Valutandola positivamente, i partecipanti all’incontro hanno avviato una riflessione per estenderla a livello nazionale ed europeo.
La presentazione è avvenuta in occasione dell’incontro internazionale “Open Government and Transparency Workshop”, svoltosi il 15 e 16 novembre a Bruxelles alla presenza degli esponenti dell’“eGovernment benchmark provider consortium” e dei referenti degli Stati membri in materia di misurazione dell’e-gov e della società dell’informazione.

Messo a punto dalla Regione con la collaborazione di Ervet, la nuova metodologia recepisce numerosi elementi e indicazioni contenuti nelle “Linee guida per i siti web delle PA”, divulgate dal Ministero per la PA e l’Innovazione nella scorsa primavera, ma trae ispirazione anche dalla metodologia europea di settore. Una delle sue principali innovazioni consiste nella capacità di evidenziare e classificare i differenti risultati, partendo dalla stratificazione dimensionale degli enti locali. Durante l’incontro sono stati presentati anche i primi risultati derivanti dalla sua adozione, particolare attenzione è stata dedicata all’introduzione di nuovi indicatori dedicati al tema della trasparenza.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>