Questo articolo è stato letto 0 volte

Discariche e Ato, in vigore la proroga

Pubblicati sulla G.U. del 31 marzo 2011 dodici d.P.C.M. recanti “ulteriori proroghe”, di cui uno in campo ambientale; slittano al 31 dicembre 2011 lo stop all’ammissibilità in discarica dei rifiuti ad alto potere calorifico e la soppressione delle Ato.
Per quanto riguarda gli Ato, si legge nella motivazione del d.P.C.M. 25 marzo 2011, la proroga si rende necessaria in virtù della contemporanea entrata a regime della recente “liberalizzazione” degli affidamenti di servizi pubblici (ex Dl 112/2008), vista la “intempistività” delle Regioni che non hanno provveduto ad affidare le funzioni degli Ato ad altri soggetti.
La carenza cronica di impianti per la termovalorizzazione dei rifiuti con Pci (potere calorifico inferiore) > di 13mila Kj/Kg, e il rischio conseguente di “obbligata” esportazione degli stessi, sono invece alla base dell’ennesima proroga allo stop previsto per il conferimento in discarica degli stessi, ex Dlgs 36/2003.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>