Questo articolo è stato letto 356 volte

Dipendenti statali, la pausa pranzo scende a 10 minuti

Chiudere al più presto. È l’obiettivo di ministra (soprattutto) e sindacati per arrivare alla firma del nuovo contratto degli statali. Entro Natale è la dead line che si è data la titolare del ministero della Pubblica amministrazione Marianna Madia. E oggi pomeriggio i sindacati si ritrovano con l’Aran, l’agenzia che negozia per conto del governo, per un nuovo incontro di trattativa, che potrebbe essere quella finale. «Se serve, si andrà avanti fino a notte», azzarda qualcuno. Anche perché i temi sul tavolo sono molti. A partire da quello sulla retribuzione su cui il confronto vero e proprio deve ancora partire.

Continua a leggere su: Corriere della Sera

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>