Questo articolo è stato letto 61 volte

Deroghe al principio di continuità delle operazioni di gara

Deroghe al principio di continuità delle operazioni di gara

Ampio rilievo ricopre la recente sentenza del Consiglio di Stato (Sez. III) datata 5 marzo 2018, n. 1335 nella quale viene chiarito il principio di continuità delle operazioni di gara.
Come chiarito da una giurisprudenza ormai costante, infatti, il principio di continuità delle operazioni di gara ha carattere tendenziale, nel senso che non si tratta di un precetto inviolabile ma, al contrario, spiegano i giudici, tollerando deroghe alla sua operatività, in particolare in presenza di situazioni peculiari che impediscano obiettivamente l’esaurimento di tutte le operazioni di gara in una sola seduta, purché sia garantita nelle more l’integrità delle offerte e sia quindi assicurata l’imparzialità del giudizio.

>> CONSULTA LA SENTENZA DEL CONSIGLIO DI STATO 5 MARZO 2018, n. 1335.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *