Questo articolo è stato letto 426 volte

Ddl Piccoli Comuni: ok definitivo la prossima settimana

Ddl Piccoli Comuni

Ddl Piccoli Comuni: l’ultimo testo, che unifica le proposte di Ermete Realacci (Pd) e di Patrizia Terzoni (M5S), è stato approvato dalla Camera a settembre, e giungerà domani mattina all’Aula del Senato accompagnato da un accordo politico per evitare emendamenti.

Ddl Piccoli Comuni: le misure di rilievo per gli Enti locali

Qualora il calendario dovesse essere confermato, la settimana prossima giungerà l’ok definitivo al provvedimento, che istituisce un fondo da 100 milioni in sette anni (10 milioni nel 2017) per gli investimenti di riqualificazione di infrastrutture e immobili abbandonati e punta ad aiutare lo sviluppo della banda larga e il mantenimento dei servizi (a partire da quelli postali) nelle aree interne più a rischio di abbandono. I soldi del fondo potranno essere utilizzati dai Comuni anche per l’acquisto di case cantoniere o stazioni ferroviarie abbandonate, per inserirle in circuiti di “turismo lento”, o di immobili in stato di abbandono per attivare iniziative di ripopolamento dei piccoli centri.
Come affermato negli scorsi giorni dal relatore del provvedimento alla Camera Enrico Borghi “i Piccoli Comuni italiani attendono con ansia questo provvedimento, dopo quattro legislature infruttose, e proprio per questa ragione è importante chiudere rapidamente e bene l’esame della legge”.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>