Questo articolo è stato letto 2 volte

Dall’Enel la luce pubblica ai comuni

L’Enel ha vinto la gara da 203 milioni bandita dalla Consip per la gestione della pubblica illuminazione dei comuni italiani. L’Enel Sole, società del gruppo specializzata nell’illuminazione pubblica, si è classificata prima su tutti i sei lotti per cui ha presentato offerta. Poiché il bando di gara consente l’aggiudicazione a una singola azienda per un massimo di tre lotti, l’Enel Sole ha ottenuto il contratto relativo al lotto 1 per il Nordovest (Valle D’Aosta, Piemonte, Liguria e Lombardia), il lotto 3 del Centro-Nord (Toscana, Emilia-Romagna, Umbria e Marche) e per il lotto 7 del Sud (Calabria, Puglia e Basilicata). L’oggetto della fornitura consiste di più servizi, come la gestione integrata di impianti di illuminazione pubblica, la fornitura di energia elettrica, i lavori per gli interventi di adeguamento normativo, tecnologico e di riqualificazione energetica per una durata fra i 5 e i 9 anni e, su richiesta specifica dei Comuni, anche la gestione di semafori. In aggiunta, nell’offerta di gara l’Enel ha proposto la possibilità di progettare e realizzare interventi di illuminazione artistica (per le piazze e i monumenti da valorizzare) e di sistemi di videosorveglianza. «È il frutto dei cinque elementi fondamentali del nostro business – commenta Giovanni Maria Pisani, direttore generale dell’Enel Sole – la presenza capillare sul territorio, il nostro know how, la consolidata esperienza e conoscenza del settore, l’offerta integrata dei servizi proposti e la competitività economica».

Continua a leggere su: Il Sole 24 Ore

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>