Questo articolo è stato letto 0 volte

Crescere insieme oltre le frontiere: celebrazione della cooperazione territoriale europea

L’importanza che rivestono i progetti e i programmi transfrontalieri, transnazionali e interregionali della politica regionale dell’UE per le comunità, le regioni e gli Stati membri è stata, la settimana scorsa, al centro dell’attenzione. La campagna, che ha preceduto la giornata della cooperazione europea del 21 settembre, ha coinciso con un momento critico.

La cooperazione territoriale europea costituisce una parte relativamente modesta della politica regionale dell’UE. Tuttavia, se il Parlamento europeo e il Consiglio approveranno l’attuale accordo sul finanziamento della politica regionale per il periodo 2014-2020, il suo bilancio salirebbe a 8,9 miliardi di euro. Nel quadro delle nuove riforme della politica regionale, attualmente nelle ultime fasi negoziali, i programmi di cooperazione territoriale europea si concentreranno maggiormente sugli investimenti che creano le condizioni adeguate per la crescita futura.

Johannes Hahn, Commissario per la Politica regionale, ha dichiarato: “Questi programmi e progetti di cooperazione avvicinano i cittadini europei, contribuendo allo scambio di idee attraverso le frontiere e alla ricerca di soluzioni ai problemi comuni. Esistono centinaia di progetti di cooperazione territoriale europea nelle regioni e negli Stati membri dell’UE e in alcune regioni limitrofe al di fuori dell’UE. Questi progetti stanno migliorando concretamente la vita quotidiana dei cittadini europei a livello transfrontaliero, grazie alla creazione di posti di lavoro, alla protezione dell’ambiente, al rafforzamento dei servizi di assistenza sanitaria e agli investimenti nelle infrastrutture dei trasporti e dell’energia. Mi auguro che il finanziamento proposto sia confermato, in modo da consolidare i risultati positivi che tali progetti stanno ottenendo e da garantire che il loro slancio possa mantenersi nel futuro”.

La settimana scorsa numerosi programmi dell’UE hanno unito le proprie forze in vista del 21 settembre per illustrare i risultati e i vantaggi della cooperazione transfrontaliera tra le regioni. La portata della cooperazione territoriale europea è già di per se stessa un successo. Si va da progetti basati su comunità locali che collegano cittadini dell’Irlanda del Nord a quelli della regione frontaliera dell’Irlanda o da attività congiunte per avvicinare, ad esempio, le comunità di Austria e Slovenia sino a strategie di più ampio respiro in materia di trasporti o ambiente tra Stati membri e regioni dell’UE, come ad esempio nei Balcani. Per il secondo anno, si terranno più di 100 manifestazioni in 30 paesi, con lo scopo di far conoscere meglio l’impatto positivo della cooperazione realizzata nel quadro della politica regionale dell’UE.

Contesto

La cooperazione territoriale europea è uno degli obiettivi fondamentali della politica regionale dell’UE. Regioni e città dei diversi Stati membri dell’UE sono incoraggiate a lavorare insieme e ad apprendere le une dalle altre grazie a programmi, progetti e reti comuni. I principali tipi di programma di cooperazione sono:

La campagna per la giornata della cooperazione europea è stata coordinata dal programma INTERACT con il sostegno della Commissione europea, del Parlamento europeo e del Comitato delle regioni.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>