Questo articolo è stato letto 178 volte

Contributo per organizzazioni di volontariato: il 31 dicembre la scadenza per l’invio delle istanze

Contributo per organizzazioni di volontariato

Si rammenta che il prossimo 31 dicembre scadrà il termine per presentare le istanze da parte delle organizzazioni di volontariato di protezione civile rispetto ai contributi concessi dal Dipartimento della Protezione Civile, secondo i criteri validi per il triennio 2016-2018. Hanno facoltà di presentare domanda le organizzazioni di volontariato di protezione civile iscritte nell’elenco nazionale, ovverosia:
– le organizzazioni iscritte nell’elenco centrale del Dipartimento della Protezione Civile;
– le organizzazioni iscritte negli elenchi territoriali delle Regioni e delle Province Autonome di Trento e Bolzano.

Come viene ripartito lo stanziamento?

Lo stanziamento annuale, che è determinato dal Capo del Dipartimento della Protezione Civile, viene ripartito nel seguente modo:
– 50% è la quota nazionale, riservata alle organizzazioni iscritte nell’Elenco Centrale;
– 35% è la quota regionale, riservata alle organizzazioni iscritte negli Elenchi Territoriali;
– 15% è la quota locale, riservata ai Gruppi Comunali e alle piccole realtà associative locali.

Nell’ambito delle risorse finanziarie destinate alla “quota locale”, le proposte progettuali presentate al Dipartimento della Protezione Civile, e dallo stesso preliminarmente verificate nei requisiti formali di ammissibilità, sono trasmesse all’ANCI, che procede ad una valutazione di merito finalizzata all’elaborazione di una proposta unitaria articolata in ordine di priorità, che sarà successivamente approvata e pubblicata dal Dipartimento della Protezione Civile.
Inoltre, sono stati pubblicati dal Dipartimento della Protezione Civile, gli Indirizzi di priorità per l’anno 2017, per la valutazione dei progetti presentati dalle organizzazioni di volontariato di protezione civile finanziabili attraverso specifici contributi. Gli Indirizzi di priorità tengono conto della ripartizione degli stanziamenti nelle quote nazionale, regionale e locale.

Indirizzi di priorità per l’anno 2017

Per la quota locale gli Indirizzi di priorità per l’anno 2017 sono:
– Priorità 1: il Supporto al piano di emergenza comunale o sovracomunale, volto a potenziare la capacità di risposta della struttura comunale in relazione ad almeno uno dei rischi presenti sul territorio, in coerenza con quanto previsto dalla Direttiva del 3 dicembre 2008 “indirizzi operativi per la gestione delle emergenze”;
– Priorità 2: la Tutela e attenzione alle fasce deboli (anziani, persone con disabilità, minori) potenziando la capacità di assistenza alla popolazione vulnerabile, con particolare riferimento alle attività atte a rafforzare nelle aree di attesa e nelle aree di ricovero della popolazione le strutture afferenti alla tutela dell’infanzia e della disabilità;
– Priorità 3: Progetti che afferiscono a Comuni che gestiscono il servizio di protezione civile in unione di Comuni o comunque in forma associata.

Tutte le informazioni di dettaglio e la modulistica per la presentazione delle istanze sono disponibili sulla pagina dedicata del sito del Dipartimento della Protezione Civile.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>