Questo articolo è stato letto 14 volte

Considerazioni finali BankItalia: anche gli Enti locali chiamati a giocare un ruolo nel rilancio del “sistema Italia”

Il ricorso ad incarichi di collaborazione: quando e con quali modalità

di PAOLA MORIGI

Il 29 maggio scorso il Governatore della Banca d’Italia Ignazio Visco, come accade abitualmente ogni anno, ha presentato le sue Considerazioni finali(1), una relazione attesa da banchieri, operatori economici, rappresentati delle istituzioni ma anche semplici cittadini, seguita con interesse perché ricca di dati e di spunti di riflessione. Il documento ci consente di analizzare la situazione economica internazionale e italiana, ma anche di ipotizzare le prospettive che si aprono al nostro Paese e gli adeguamenti necessari sui comportamenti e sulle politiche delle nostre istituzioni pubbliche, nazionali e locali. Ma vediamo più da vicino quanto ripreso nella relazione.

Considerazioni finali della Banca d’Italia: una visione d’insieme

L’anno appena trascorso ha registrato, a livello mondiale, una crescita considerevole del prodotto interno lordo, intorno al 4%. Si è sviluppata, anche se con minore slancio, l’economia europea. Buone prospettive si stanno registrando anche per il 2018, ma è necessario fare i conti con nuovi scenari, a seguito dell’applicazione, proprio dal 1° giugno, dei dazi imposti dall’amministrazione Trump su una serie di beni prodotti anche nell’area europea. Una situazione questa che potrebbe generare ripercussioni non facilmente prevedibili.

>> CONTINUA A LEGGERE L’ARTICOLO INTEGRALE QUI.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *