Questo articolo è stato letto 0 volte

Civit, motore operativo della p.a.

Nonostante sia in vita da soli 15 mesi, la Civit rappresenta ormai un «rodato motore operativo di riforma» per la pubblica amministrazione italiana. A tracciare il bilancio della Commissione per la valutazione, la trasparenza e l’integrità della p.a. è stato lo stesso ministro Brunetta, intervenuto a un convegno nel quale sono stati forniti i primi numeri sull’attività dell’organismo presieduto da Antonio Martone. Dalla sua istituzione (22 dicembre 2009) a oggi la Civit ha tenuto 70 riunioni, ha approvato 141 delibere, risposto a 600 quesiti degli enti e conta 2.600 iscritti alla propria news-letter. In materia di valutazione la Civit ha fornito i parametri per l’adozione del Sistema di misurazione delle performance, ha incontrato gli Oiv dei ministeri (13) e degli enti pubblici nazionali (74 in tutto, più un ordine professionale) e ha definito le modalità di redazione del Piano delle performance. La Civit ha anche adottato le linee guida per la predisposizione del programma triennale per la trasparenza della p.a. e quelle per la definizione degli standard di qualità dei servizi pubblici.

Continua a leggere su: Italia Oggi

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>