Questo articolo è stato letto 145 volte

CDP: operatività di fine anno per la concessione e l’erogazione di prestiti agli Enti locali

CDP: operatività di fine anno

Attraverso comunicato del 17 novembre 2017 la Cassa Depositi e Prestiti (CDP) rende noto che per favorire la programmazione delle attività finanziarie di fine anno, si desidera informare gli Enti Locali – individuati dall’art. 2 del Testo Unico degli Enti Locali (d.lgs. 267/2000)che:

  • le richieste di nuovi finanziamenti, complete di tutta la documentazione prevista nella circolare CDP SpA n. 1280/2013, devono pervenire a CDP entro il 19 dicembre 2017;
  • le proposte contrattuali complete dei documenti di garanzia, nonché degli altri documenti eventualmente richiesti nella “Comunicazione di fine istruttoria”, devono pervenire entro le ore 12:00 del 28 dicembre 2017; in ogni caso, per un’efficace gestione delle richieste di prestito, si invitano gli Enti a trasmettere tempestivamente le proposte contrattuali;
  • le richieste di erogazione, per poter essere evase con valuta beneficiario fissata entro il mese di dicembre 2017, devono pervenire entro il 12 dicembre 2017.

Per l’incasso delle rate dei prestiti in scadenza il 31 dicembre 2017 (giorno non lavorativo) la Cassa Depositi e Prestiti anticiperà l’invio delle disposizioni di addebito diretto sui conti correnti (SDD) con data regolamento venerdì 29 dicembre 2017. Questa scelta risponde alle richieste avanzate da numerosi Enti e dei rispettivi Tesorieri, considerando anche le problematiche già emerse per la riscossione delle rate in scadenza il 31 dicembre 2016. Pertanto il termine per le richieste di nuovi finanziamenti scade il 19 dicembre e quello per le domande di erogazione il 12 dicembre, la scadenza per le proposte contrattuali è fissata invece al 28 dicembre 2017.

CDP: concessione ed erogazione di prestiti agli Enti locali

In ogni caso, gli Enti possono pagare le rate tramite bonifici bancari a favore della Cassa Depositi e Prestiti SpA e del MEF il 2 gennaio 2018, senza alcun onere aggiuntivo, utilizzando le coordinate bancarie e le rispettive causali indicate in calce all’avviso di pagamento inviato agli Enti.
Gli Enti che intendono procedere al pagamento tramite bonifico bancario dovranno dare disposizione ai propri Tesorieri di non regolare l’addebito diretto in conto (SDD), che CDP SpA emetterà con data regolamento 29 dicembre 2017.
Si avvisa, inoltre, che le richieste di diverso utilizzo in trattazione potranno subire un rallentamento nella fase istruttoria per consentire il perfezionamento delle domande di prestito.

Le eventuali richieste di chiarimento

Per quanto riguarda la determinazione dei tassi di interesse e delle maggiorazioni, si fa presente che il 15 dicembre 2017 saranno determinate le condizioni da applicare alle proposte contrattuali, complete e valide, pervenute successivamente alle ore 12 del 15 dicembre e fino alle ore 23:59 del 31 dicembre 2017. Le domande di prestito per le quali non sarà perfezionata la concessione entro il mese di dicembre 2017 verranno annullate.
Questo avviso non comporta alcun obbligo per CDP SpA in relazione al perfezionamento dei finanziamenti e/o delle erogazioni richieste, né configura alcun impegno o responsabilità di natura pre-contrattuale.
La concessione dei finanziamenti e/o l’erogazione delle somme richieste in conto mutuo rimane subordinata all’esito positivo, a giudizio di CDP SpA, dell’analisi della documentazione richiesta ai sensi della Circolare n. 1280/2013.

>> Per eventuali richieste di chiarimenti è possibile contattare il Numero Verde 800 00 77 55.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *