Questo articolo è stato letto 1 volte

Bilanci di previsione degli enti locali: il termine per la presentazione si sposta al 30 aprile

bilanci-di-previsione-degli-enti-locali-il-termine-per-la-presentazione-si-sposta-al-30-aprile.jpg

Il Ministro dell’interno Angelino Alfano ha firmato, lo scorso 13 febbraio, il decreto che differisce uleriormente il termine per la deliberazione del bilancio di previsione per I’anno 2014 da parte degli enti localiIl termine si sposta dal 28 febbraio al 30 aprile 2014. Il decreto è stato inviato alla Gazzetta Ufficiale per la prevista pubblicazione.

L’ITER DEL DECRETO
Lo scorso giovedì 6 febbraio si è tenuta al Viminale una seduta della Conferenza Stato-città ed autonomie locali, presieduta dal sottosegretario all’interno Gianpiero Bocci, cui hanno partecipato il sottosegretario all’economia e finanze Pier Paolo Baretta, il capo dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali Umberto Postiglione, il direttore centrale della Finanza Locale del ministero dell’Interno Giancarlo Verde e il sindaco del Comune di Livorno Alessandro Cosimi, in rappresentanza dell’Associazione Nazionale dei Comuni Italiani (A.N.C.I.) e dell’Unione Province d’Italia (UPI).
La Conferenza Stato-città ed autonomie locali ha espresso parere favorevole, su conformi richieste pervenute dall’Anci e dall’UPI sull’ulteriore differimento dal 28 febbraio al 30 aprile 2014 del termine per l’approvazione da parte degli Enti locali del bilancio di previsione per l’anno 2014.

il decreto 13 febbraio 2014

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>