Questo articolo è stato letto 0 volte

Azione collettiva nei confronti della p.a.: il Ministro Brunetta sollecita il collega Tremonti per la definizione urgente degli standard delle prestazioni e dei servizi resi

“Facendo seguito alla nota del 27 gennaio 2011 ti rammento che la concreta operatività dell’azione collettiva contro le inefficienze e i disservizi delle pubbliche amministrazioni e dei concessionari dei servizi pubblici è subordinata, nel caso in cui il cittadino voglia lamentare il mancato rispetto degli standard qualitativi ed economici delle prestazioni e dei servizi resi, alla preventiva definizione dei suddetti standard”. Inizia così la nuova lettera di sollecito che il ministro Renato Brunetta ha inviato al collega Giulio Tremonti. “Come ti avevo già segnalato, tale definizione doveva avvenire entro il 31 dicembre 2010, in coerenza con l’avvio, entro il 31 gennaio 2011, del ciclo triennale di valutazione della performance di cui all’articolo 10 del decreto legislativo 27 ottobre 2009 n. 150. Atteso il lungo tempo trascorso – osserva Brunetta – tali adempimenti rivestono il carattere dell’indifferibile urgenza. Ti chiedo pertanto di voler inviare, in tempi brevissimi, ai miei uffici i provvedimenti di definizione degli standard qualitativi così da consentirmi di proporre i decreti del Presidente del Consiglio dei Ministri che l’articolo 7 del decreto legislativo 27 dicembre 2009 n. 198 rimette alla mia iniziativa e al concerto del Ministro dell’economia e delle finanze e, per quanto di competenza, di ciascuno degli altri Ministri interessati”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *