Questo articolo è stato letto 7 volte

Assenze per malattia nella p.a.: nuova circolare del Ministro Brunetta

Il Ministro per la pubblica amministrazione e l’innovazione Renato Brunetta ha firmato una nuova circolare in materia di assenze per malattia dei pubblici dipendenti che illustra il contenuto dei recenti interventi normativi in materia introdotti dal decreto manovra, convertito nella legge n. 111 del 15 luglio 2011.
La circolare Brunetta n. 10/2011 fornisce nuovi chiarimenti sulle circostanze in cui l’amministrazione deve disporre il controllo sulla malattia, sul regime della reperibilità ai fini del controllo, sulle modalità di giustificazione dell’assenza in caso di visite, terapie, prestazioni specialistici ed esami diagnostici nonché sull’individuazione dell’ambito soggettivo di applicazione della nuova disciplina. Con le nuove disposizioni – che si applicano anche al personale a ordinamento pubblicistico (magistrati, avvocati dello Stato, personale militare e delle forze di polizia civili, personale della carriera diplomatica e prefettizia, Corpo nazionale dei vigili del fuoco, personale della carriera dirigenziale penitenziaria, professori e ricercatori universitari) – è stato introdotto un regime che, in un’ottica di maggiore flessibilità, rimette alla valutazione del dirigente responsabile l’iniziativa per la visita di controllo, tenendo presente dell’esigenza generale di contrastare e prevenire l’assenteismo nonché della condotta complessiva del dipendente (da considerare solo alla stregua di parametri oggettivi, prescindendo da sensazioni di carattere personalistico) e del costo per effettuare la visita. Quest’ultima deve comunque essere sempre disposta se l’assenza si verifica nei giorni precedenti o successivi a quelli non lavorativi.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>